Le tante e varie personalizzazioni che il gestore di pubblicazione di contenuti online WordPress permette ai propri utilizzatori è una delle caratteristiche e dei vantaggi più significativi che questo software permette di avere a tutti i webmaster rispetto ad altre applicazioni meno intuitive e non alla portata di tutti.

Una delle peculiarità di wordpress è proprio quella di poter installare sul proprio sito web o blog i widget, applicazioni che vanno ad ampliare le funzionalità del sito ed a modificare più aspetti possibili dei propri contenuti online.

Creare un widget Wordpress in pochi step

Nonostante siano disponibili migliaia e migliaia di widget pronti da scaricare e utilizzare, a volte sorge la necessità di creare un proprio widget WordPress che non vada a interferire con altre funzionalità presenti sul proprio spazio web, e questo è possibile sia attraverso la programmazione del codice del widget che si vuole creare sia utilizzando un apposito software che permette in maniera automatica e senza conoscere nulla di programmazione di creare il widget che più si preferisce.

Widget WordPress: programmazione del codice o utilizzo di Toolset Types

Principalmente i due metodi utilizzabili per la creazione personale e personalizzabile del proprio widget da installare su wordpress si rifanno rispettivamente alla programazione del codice vero e proprio che permette un’infinità di scenari e personalizzazioni, e l’utilizzo di Toolset Types per coloro che non sanno programmare e vogliono comunque creare un widget in maniera automatica ma modificabile direttamente.

Nel caso in cui si volesse programmare direttamente il codice di un nuovo widget per wordpress, operazione consigliata solo ai più esperti, bisognerà partire dalla prima sezione logica del codice, ossia la inizializzazione che andrà ad estendere la classe di base inerente alla gestione del widget nel complesso.

Una volta completata la parte dell’inizializzazione, si dovrà procedere con il Fronted, la parte del codice in cui bisogna specificare a WordPress cosa andrà a visualizzare una volta installato e posizionato il widget all’interno del sito. In seguito bisognerà specificare le variabili che il widget utilizzerà per il suo stesso funzionamento per passare alla fase dell’update inerente all’aggiornamento delle variabili all’interno del codice ogni volta che si modificherà un parametro per concludere con la registrazione del widget per renderlo effettivamente disponibile all’interno del proprio sito.

Per ovviare a tutti questi passaggi di programmazione accessibili solo a chi ha studiato i linguaggi di programmazione, è possibile utilizzare l’applicazione Toolset Types disponibile per WordPress che mette a disposizione dell’utente tantissime variabili e accessori da aggiungere al proprio widget personalizzato in modo da crearne uno con le funzionalità che più si preferiscono. Utilizzando Toolset Types avremo a disposizione delle linee di testo singole o  multiple, un checkbox, una sezione per il caricamento dei file e dei contenuti, la gestione delle immagini e degli url, l’inserimento di dati personali quali indirizzi email e numeri di telefoni oltre che le normali integrazioni con Skype e vari programmi di utilizzo diffuso.

Che si scelga di procedere con tutte le fasi logiche della programmazione del widget personalizzato o con l’utilizzo più semplice e alla portata di tutti di Toolset Types, creare un widget wordpress si presenta come un’azione intuitiva e del tutto aperta ai webmaster più o meno inesperti.